Insignito per la dodicesima volta in carriera del Guldbollen, il Pallone d'oro dei giocatori svedesi, Zlatan Ibrahimovic rilascia una lunga intervista ai microfoni del quotidiano Aftonbladet. Nella quale non si fa a meno di indicare i numeri straordinari dell'attaccante del Milan, capace alla bella età di 39 anni di dominare ancora in lungo e in largo la scena in Serie A segnando più gol di Cristiano Ronaldo e Romelu Lukaku: "Sento che sono ancora vivo, posso giocare e fare ciò in cui sono bravo. Poi i risultati parlano da soli, ed è un onore ogni volta che vinci il Pallone d'Oro. Ma senza il duro lavoro, non ottieni nulla in cambio. A questa età c'è anche una buona dose di mentalità. Poi ho le mie qualità, il mio talento ma penso che sia tutto nella mia testa. Se vuoi, puoi". Ibra tende poi a rassicurare i suoi tifosi sull'infortunio: "Non è niente di grave. Solo una o due settimane". 

VIDEO - ACCADDE OGGI - 25/11/1998: QUANDO BAGGIO SI PRESE IL MEAZZA CON UNA DOPPIETTA AL REAL

Sezione: News / Data: Mer 25 novembre 2020 alle 12:49
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print