Subito dopo Inter-Barcellona di Champions League è circolata la notizia del fermo in Questura scattato per 65 ultras catalani facenti parte dei "Boixos Nois". Ieri alcuni di questi hanno mostrato in rete quello che considerano un trofeo: "un paio di foto scattate all’interno delle camere dei fermati della questura", come racconta oggi il Corriere della Sera. "Averli intercettati e portati in questura è stata un’operazione di polizia di prevenzione di altissimo valore - si legge sul quotidiano -. Anche perché i «Boixos nois» del Barcellona, pur non frequentando quasi più gli spalti, sono uno dei gruppi ultrà più violenti e temuti d’Europa. Una volta in questura, però, sarebbero riusciti a scattare un paio di foto nelle quali fanno il saluto romano e mostrano i propri vessilli. Le immagini sono state postate ieri su vari account Twitter legati al mondo del tifo e nella logica deviata degli ultrà sono un trofeo: perché qualcuno di loro, probabilmente sfruttando le difficoltà di gestione di oltre 60 persone non semplici da controllare, sarebbe riuscito a far entrare un telefonino all’interno delle camere dei fermati della questura".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - SANDER BERGE, THE NORWEGIAN PRODIGY

Sezione: News / Data: Ven 13 dicembre 2019 alle 12:09
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print