Paolo Casarin, ex arbitro e oggi opinionista Rai, ha commentato ai microfoni di Radio Anch'io Lo Sport la possibilità di un "Var a chiamata" richiesto da uno degli ascoltatori della trasmissione. "Non è il momento. Il Var ha un'applicazione complessa, non si passa da un arbitraggio a uno a quello a due come c'è attualmente nel giro di tre secondi. Si tratta di non avere ombre come quella di mercoledì scorso in Coppa Italia. La tecnologia pretende una regola molto più semplice in modo tale da non avere interpretazioni. Il Var ha bisogno di non avere discrezionalità. Per le chiamate c'è tempo, potrà essere un miglioramento per gli anni a venire".

VIDEO - GOL DI ICARDI, L’INSULTO DI WANDA SU INSTAGRAM AI TELECRONISTI 

Sezione: News / Data: Lun 20 Maggio 2019 alle 10:42
Autore: Mattia Todisco
Vedi letture
Print