Nel corso di una lunga intervista rilasciata a Rai Sport, l'ad del Sassuolo Giovanni Carnevali spiega qual è la linea del club neroverde: "La nostra idea è quella di portare a termine il campionato, credo sia giusto nel confronto di tutti. Prima cosa dobbiamo verificare l'aspetto della salute, imprescindibile, se esistono le condizioni per allenarci credo sia importante concludere il campionato senza danneggiare la stagione prossima, se ci sono le condizioni anche terminando il campionato a fine giugno o i primi di luglio, credo sia giusto terminare la stagione. Non voglio pensare ad un annullamento della stagione, perché sono fiducioso sulla ripresa del campionato, potrebbe eliminare tantissime problematiche. Non trovo giusto che alcune squadre buttino via un anno, penso al Benevento che è già in A, bisogna pensare anche ai campionati minori. La cosa più regolare, più giusta e più corretta, se si può, se ci sono le condizioni, è finire i campionati. Se si dovesse fermare il campionato ci sarebbero tante società scontente, andremo incontro a contenziosi, a litigi, sperando poi che il prossimo campionato possa iniziare nel periodo giusto perché poi si rischierebbe di iniziare più tardi per queste problematiche". 

Carnevali usa anche parole critiche nei confronti del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora: "Il calcio è un’industria grandissima, una delle industrie più importanti del nostro sistema. Non è giusto far apparire i calciatori come personaggi che hanno solo alcuni interessi e non pensano ad altro. E’ un modo di comunicare scorretto, perché il calcio è importante anche a livello sociale. Spadafora, noi come società non lo abbiamo mai sentito e non abbiamo mai avuto il piacere di vederlo in un'assemblea di Lega, deve tener presente alcune situazioni che forse non ha ancora ben presente. Il nostro mondo può andare in grande difficoltà. Questo è un fenomeno sociale da portare avanti. Non chiediamo aiuti economici, ma dobbiamo capire dove migliorare".  Ma qual è la sensazione di Carnevali? "Dobbiamo vivere alla giornata, dobbiamo capire cosa succede sotto l'aspetto della salute. Il Ministro Spadafora ha sospeso gli allenamenti per aprile, io credo che tre settimane sarebbero sufficienti per la ripresa, credo che si possa poi riprendere a fine maggio per chiudere il campionato a fine giugno e a inizio luglio".

Sezione: News / Data: Mer 01 aprile 2020 alle 15:50
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print