In collegamento su Sky Sport24, insieme ad Antonio Cassano, Paolo Bonolis esprime le sue sensazioni in vista della nuova stagione nerazzurra che sta per cominciare, dando un giudizio a quello che è stato finora il mercato dell'Inter e quello che probabilmente sarà.

Sei d'accordo con certe cessioni fatte e le eventuali uscite che verranno come Skriniar?
"Io credo che Conte abbia fatto le sue valutazioni e in base a quelle ha determinato un numero di giocatori che deve rimanere, altri che possono essere sacrificati e altri che devono alleggerire la rosa. Noi non possiamo saperne di più di un allenatore che li vede tutti i giorni. Skriniar è stato un ottimo difensore finora, è vero anche che ha avuto difficoltà nella difesa a tre, però evidentemente si stanno facendo delle scelte che non siano soltanto tecnico-tattiche, ma anche economiche".

Questo scudetto si gioca in panchina tra Conte e Pirlo anche mediaticamente?
"Tutti a livello mediatico, perché quello è una delle tante superbe spezie del calcio. Io mi auguro che la sua vita sia meravigliosa, però magari quest'anno avrà qualche difficoltà, chissà... Il primo anno..."

Cosa pensi del centrocampo dell’Inter e di Eriksen?
"Eriksen ha avuto difficoltà all'inizio perché, considerate le immense qualità di questo giocatore denotava una certa fragilità di recupero della palla che per Conte è fondamentale. È un po' più elegante e distaccato, ma Conte probabilmente avrà fatto una iniezione di questo atteggiamento che vorrebbe; magari già domani vedremo contro la Fiorentina".

Cosa ti aspetti da Vidal?
"Mi aspetto che dia quello che ha dimostrato di poter dare in ogni squadra in cui è stato. Non ha tutta qualità raffinata come Eriksen o un podista come Brozovic o un altro raffinato come Sensi, che a me piace molto. In Vidal si nota più l'aggressività che la qualità".

Quanto ti spaventa l'attacco della Juve? Che pensi di Dybala?
"Dybala è un giocatore atipico, è un trequartista-seconda punta. Lo trovo fantastico sotto tutti i punti di vista. Cosa fai però? Lasci fuori Ronaldo o Kulusevski? Che ha vent'anni ma è pazzesco... Puoi giocare con i due davanti, con il 4-2-3-1 sarebbe sbilanciata ma hai Kulusevski. Però un giocatore come Dybala lo terrei sempre. Una squadra come la Juventus, o come l'Inter, con competizioni importanti, avere una panchina importante può solo essere una cosa utile". 

VIDEO - TANTI AUGURI A... - KARL-HEINZ RUMMENIGGE, UN FUORICLASSE: DUE ANNI DI MAGIE ALL'INTER E UN GOL ANNULLATO CHE FECE STORIA

Sezione: News / Data: Ven 25 settembre 2020 alle 20:07
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print