Direzione corretta di Inter-Genoa da parte di Paolo Valeri. Partita mai nervosa, anche per merito della gestione puntuale dell'arbitro, che si affida agli assistenti VAR in occasione del primo gol.

4' - Joao Mario si inserisce tra due difensori su lancio lungo: il portoghese, tenuto in gioco da Lazovic, gioca palla in avanti verso Perisic, che dal limite spedisce a lato di esterno destro.

7' - Skriniar chiude Kouamè sulla sinistra: lo slovacco poi protesta con Valeri, che concede angolo agli ospiti. Lo stesso attaccante genoano confessa il suo ultimo tocco al direttore di gara, che cambia la decisione e ordina la rimessa dal fondo.

9' - Il primo giallo della gara se lo prende Danilo D'Ambrosio: il numero 33 nerazzurro trattiene vistosamente Lazovic partito in contropiede in mezzo al campo. Valeri punisce con l'ammonizione il fallo tattico del terzino.

14' - Gol di Gagliardini! Biraschi sbaglia in disimpegno sulla pressione di Lautaro Martinez. Dopo una serie di rimpalli, il pallone diventa giocabile sulla sinistra per Joao Mario, che serve centralmente Gagliardini: il numero 5 dal cuore dell'area insacca, anche se all'apparenza in fuorigioco. Valeri assegna il gol, e conferma la sua decisione dopo un silent check con gli assistenti VAR, Abisso e Giallatini. Dal replay si nota la deviazione decisiva di Biraschi, che mantiene in gioco il mediano nerazzurro.

17' - Raddoppio di Politano! Joao Mario la gioca in verticale, Lautaro Martinez finisce a terra ed involontariamente fa un velo per Politano, che anticipa forte Lazovic, taglia in mezzo ed incrocia all'angolino con il sinistro. Posizione regolare del numero 16 nerazzurro, che non commette fallo sul difensore genoano.

18' - Primo giallo anche per il Genoa. Gagliardini spizza la palla di testa e prova a partire sulla destra, Gunter lo trattiene in maniera plateale: ammonizione sacrosanta di Valeri.

23' - Perisic recupera un altro pallone velenoso su Biraschi, con una scivolata dura ma corretta.

27' - Pressing giudicato regolare di Pandev su Gagliardini: il macedone recupera palla sulla sinistra e prova il cross basso in area, Skriniar fa buona guardia e allontana.

29' - Angolo dalla sinistra per il Genoa, Gunter finisce a terra in area di rigore in un spalla contro spalla con Lautaro Martinez. Valeri non vede gli estremi per il calcio di rigore.

31' - Giallo per Lautaro Martinez: il Toro interviene duro in scivolata su Biraschi impegnato in disimpegno. Un fallo di frustrazione dell'argentino, che si merita l'ammonizione.

33' - Valeri procede solo con un richiamo verbale nei confronti di Brozovic, colpevole di un intervento da dietro su Romulo a centrocampo.

34' - Ammonito anche Sandro: dopo un calcio d'angolo per il Genoa, il brasiliano ostacola il rinvio di Samir Handanovic, trattenendolo platealmente. Inevitabile il giallo per lui.

35' - Brozovic gioca in verticale sulla sinistra per Politano, tenuto in gioco da Pereira: sinistro sul primo palo del 16, deviato in angolo da Radu.

38' - Politano finisce a terra al limite dell'area in un contrasto aereo con Gunter. Valeri concede un fallo (dubbio) del difensore genoano, che rimedia un taglio all'arcata sopraccigliare.

42' - Scintille tra D'Ambrosio e Sandro, dopo un fallo compiuto da quest'ultimo sul terzino interista. Entrambi già ammoniti. Valeri sorvola.

43' - Intervento scomposto di De Vrij su Pandev a centrocampo. L'olandese si ferma ma travolge il macedone. Valeri ordina solo il calcio di punizione.

47' - Perisic ruba palla regolarmente sulla sinistra a Pereira, che poi torna sul croato: pressato, il numero 44 arriva sul fondo e mette in mezzo un pallone basso, controllato dalla difesa.

49' - Tris dell'Inter! Rimessa laterale lunga dalla destra in area di rigore, Gagliardini la spizza per la schiacciata di testa di Perisic: miracoloso intervento di Radu che evita il gol (come confermerà la goal line tecnhology), ma non può nulla sulla ribattuta di destro di Gagliardini, che fa doppietta.

54' - Piatek sulla sinistra legge la sovrapposizione e serve Bessa, che - in linea con l'ultimo difensore - intuisce tardi le intenzioni del compagno.

68' - Kouamè tenta il numero sulla trequarti, ma Skriniar lo ferma con un fallo di mano. Valeri concede una punizione interessante al Genoa.

70' - Uno-due tra Keita e Lautaro Martinez al limite dell'area: il senegalese viene chiuso sul pallone di ritorno in maniera regolare da Pereira.

71' - Cross dalla sinistra di Gunter, Piatek la spizza di testa ma reclama una deviazione di Skriniar, che non c'è. Valeri indica giustamente la rimessa dal fondo.

73 ' - Keita prova la ripartenza palla al piede ma viene sgambettato da Miguel Veloso: giallo sacrosanto per il portoghese.

75' - Rinvio da un'area di rigore all'altra di Radu: il pallone arriva fin dalle parti di Handanovic, che è freddo nell'anticipare Piatek e nel togliere le mani dal pallone una volta uscito dalla sua porzione di campo di competenza. Nel caso di un tocco con le mani fuori area, non ci sarebbero comunque stati gli estremi per il rosso, secondo il nuovo regolamento.

80' - Punizione dalla destra, Biraschi salta molto alto, poi nel ricadere travolge Dalbert. Entrambi rimangono a terra, ma non c'è fallo nè di uno nè dell'altro.

88' - Cross alto dalla sinistra, De Vrij prova di testa ma viene anticipato da Romero, che nella ricaduta lo travolge. L'olandese non protesta, nonostante Valeri indichi solamente la rimessa dal fondo.

91' - Poker dell'Inter! C'è gloria anche per Joao Mario, che con un mancino chirurgico batte Radu sul suo palo. Tanto spazio concesso al portoghese, che finalizza il suggerimento dalla sinistra di Keita. Azione senza alcun episodio da moviola.

93' - Manita nerazzurra! Brozovic lancia sul filo del fuorigioco Joao Mario, in posizione regolare. Il portoghese controlla col destro, rientra sul mancino e pennella un cross su cui Nainggolan prende in contropiede i difensori e bagna con un gol il suo rientro. Anche qui, nessun episodio dubbio per Valeri e i suoi.

VIDEO - DA UNO A CINQUE: LA "MANITA" ESALTA TRAMONTANA

Sezione: Moviola / Data: Sab 3 Novembre 2018 alle 17:21
Autore: Federico Rana / Twitter: @FedericoRana1
Vedi letture
Print