Kulusevski e Marcos Alonso, ma non solo: l'Inter mette nel mirino diversi obiettivi per il mercato di gennaio e per l'estate. Ieri, ad esempio, è stato proficuo il vertice con il presidente del Verona, Setti, che ha chiesto Dimarco: sul tavolo anche il nome di Kumbulla. "Ma siamo ancora allo studio - conferma la Gazzetta dello Sport -. E ciò vale per altri giovani come l’attaccante Lincoln (2000) del Flamengo, uno dei talenti brasiliani di maggiore prospettiva. Tanto per rimanere sui fronti esteri i vertici del club di Zhang stanno monitorando anche la situazione del norvegese Haaland su cui si è mossa pure la Juve, mentre il Borussia Dortmund prova addirittura a chiudere subito. Ad ogni modo l’Inter si sta attrezzando per competere ad ogni livello. Sul fronte interno, ad esempio, è sempre alto l’interesse per Federico Chiesa e con la Fiorentina. Gli ottimi rapporti con Commisso fanno ben sperare, tenendo conto che anche in questo caso alla Juve da tempo affilano le armi. Ma il progetto interista di puntare sulle gemme della Nazionale non finisce certo con il viola. Un altro diciannovenne che mette d’accordo tutti è Sandro Tonali, enfant prodige del Brescia. Inutile dire che i campioni d’Italia si sono mossi per tempo. Tuttavia in viale della Liberazione sono decisi a tentare il sorpasso in tempi brevi. Sullo sfondo, poi, ci sono almeno altri due obiettivi di livello. A Napoli il brasiliano Allan sta vivendo momenti delicati. Gattuso vuole risolvere il caso diplomatico, ma non è da escludere che il centrocampista venga messo in vendita e in tal caso farebbe al caso di Conte. Anche Nandez si è messo in luce a Cagliari, ma sono sorti problemi contrattuali ed è prevedibile che a fine stagione l’uruguaiano cambi aria. Diciamo che alla Pinetina lo accoglierebbero volentieri. Tra gli osservati speciali c’è anche il portiere argentino Musso, protagonista di un ottimo torneo all’Udinese. Nei piani interisti Radu (in prestito al Genoa) è destinato a tornare alla base, ma occhio all’alternativa friulana".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - SANDER BERGE, THE NORWEGIAN PRODIGY

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 13 dicembre 2019 alle 08:25 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print