I club di Serie A chiederanno il taglio di due mesi di stipendio ai propri giocatori: l'Assemblea di Lega, come riporta Tuttosport, ha votato all'unanimità la proposta avanzata dall'Inter e che verrà presentata al Consiglio Federale di lunedì prossimo. Le società della massima serie esorteranno la Figc ad allentare le tempistiche delle scadenze del 31 maggio e 30 giugno, valide per l’iscrizione al prossimo campionato e relative alle ultime quattro mensilità della stagione 2020-21, oltre a mettersi direttamente al tavolo con l'Aic per richiedere il taglio netto di due mensilità di stipendio dovute ai calciatori. L'ipotesi è quella di spostare le scadenze al 31 dicembre di quest'anno con una contemporanea dilazione semestrale dei controlli sul rispetto delle scadenze.

In un primo tempo la posizione nerazzurra era sostenuta da Benevento, Cagliari, Genoa, Sampdoria e Crotone, ma, si legge sul quotidiano, dopo alcune ore di discussione tutti i club hanno deciso di appoggiare questa linea che certifica un successo diplomatico dell'Inter e come l'unanimità, anche in ambiente tradizionalmente rissoso come quello della Lega di Serie A, si trovi in fretta quando di mezzo ci sono interessi economici comuni.

VIDEO - SUPERGOL DI ALEKSANDAR STANKOVIC CON LA SERBIA U16

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 14 maggio 2021 alle 22:58
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print