La Repubblica scrive oggi di un contatto telefonico tra Icardi e Dybala, connazionali e per qualche gara anche compagni di nazionale. "Lo scambio di opinioni tra i due argentini - Paulo, come si sta a Torino? Mauro, come si sta a Milano? - potrebbe davvero preludere al sofferto scambio, con annesse plusvalenze tra i club interessati", scrive il quotidiano, secondo cui "sottesa all'operazione di mercato c'è anche l'idea tecnico-tattica, che dal punto di vista di Conte è chiara: creare la classica coppia d'attacco, prima e seconda punta fisicamente e tecnicamente complementari, un centravanti possente (Lukaku) e un funambolo (Dybala). Addirittura il progetto alternativo e stuzzicante è quello del trio: un fantasista (Dybala) dietro due torri (Lukaku e Dzeko), adatte a ascardinare le difese avversarie, quando la costruzione del gioco offensivo si scontra con qualche limite tecnico dei centrocampisti addetti all'innesco delle punte o con un muero avversario particolarmente difficile da scavalcare in palleggio".

Riguardo alla situazione di Dzeko, anche Repubblica riporta dell'incontro nella sede dell'Inter tra l'agente di Dzeko e la dirigenza nerazzurra. Su Lukaku, invece, "il ds bianconero Paratici ieri sera è sbarcato a Londra con una missione: chiudere lo scambio tra Dybala e Lukaku. A tutti i costi. Che nello specifico sono esattamente 15 milioni, il prezzo delle commissioni chieste dall'intermediario Antun allo United per conto della famiglia Dybala. Una cifra che a Manchester non hanno alcuna intenzione di spendere: da qui lo stop alla trattativa. La Juventus ha capito che per sbloccare lo scambio Dybala-Lukaku c'è una strada sola: farsi carico di quei 15 milioni di commissione per la famiglia di Paulo, in parte o addirittura integralmente".

VIDEO - TOTTENHAM-INTER, NERAZZURRI TORNATI IN ITALIA: SELFIE E FOTO CON I TIFOSI

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 6 Agosto 2019 alle 10:34
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print