Tutti i quotidiani sportivi principali di oggi convengono: per vedere Alexis Sanchez giocare nell'Inter resta un solo nodo da sciogliere, quello relativo alla ripartizione dello stipendio da garantire al cileno (RILEGGI QUI L'ULTIMO AGGIORNAMENTO).

"L’Inter ha un tetto di 4 milioni oltre il quale non può andare. Sanchez però – tolti gli stipendi di luglio e agosto che verranno garantiti dal club inglese – dovrebbe ricevere per questa stagione altri 12 milioni circa e i 4 stanziati dall’Inter sono lontani dalla metà - spiega la Gazzetta dello Sport -. Sta dunque allo United dire sì alla richiesta di coprire la parte restante".

Sulla medesima linea anche il Corriere dello Sport. "I Red Devils vorrebbero che Alexis concedesse uno sconto rispetto ai circa 7 milioni che ancora gli spetterebbero di qui al 2020, in base al suo contratto. Ed è qui si è creato il collo di bottiglia - spiega il quotidiano romano -. Attenzione: lo United non ha intenzione di trattenere Sanchez, anzi ha ormai deciso di farlo partire. Tuttavia, esiste comunque un pizzico di timore che possa ritrovare l’antica vena proprio all’Inter, dove è già arrivato Lukaku, un altro scaricato, con conseguente pessima figura dal punto di vista mediatico. Non sarebbe una discriminante, invece, l’aggiunta di un altro attaccante (per forza di cose uno svincolato visto che il mercato della Premier è chiuso) per dare più scelta a Solskjaer. Certo tutta questa attesa non lascia tranquillo Conte, che, anzi, da chi lo conosce, viene descritto come inquieto. Peraltro, gli sarebbe stato spiegato che i tempi rischiano di allungarsi ulteriormente, magari fino a scavallare alla prossima settimana. Del resto, domani lo United giocherà con il Crystal Palace per la terza giornata di Premier, quindi oggi in quel di Carrington sarà vigilia. C’è da credere che Sanchez non sarà convocato, ma la sostanza non cambia. Ad ogni modo, se i Red Devils sembrano non aver particolare fretta, al di là della tranquillità e dell’ottimismo trasmessi, dalle altre parti in causa, sotto traccia trapela piuttosto un pizzico di apprensione. E un ulteriore indizio in questo senso arriva dal contatto avvenuto nelle ultime ore tra il club nerazzurro e l’agente di Llorente. Che sia un modo per cautelarsi? Sullo spagnolo, però, resta forte il Napoli e sembra che pure lo United continui a farci un pensierino". 

VIDEO - WANDA E MAURO LASCIANO LA FESTA DI LAUTARO: "SI'" SARCASTICO ALLE DOMANDE SU UNA NUOVA AVVENTURA

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 23 Agosto 2019 alle 08:15
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print