Che ne sarà di Ivan Perisic e Radja Nainggolan? L'Inter vorrebbe incassare, almeno 15 milioni da ognuno. Come ricorda Tuttosport, il Ninja è a bilancio per l’Inter intorno ai 17,5 milioni, ma grazie al risparmio dell’ingaggio (4,5 milioni netti fino al 2022) i conti tornerebbero; Perisic pesa a bilancio per 6 milioni, per cui vendendolo a 15 la plusvalenza sarebbe corposa. Ma di offerte vere non se ne vedono e il club non vuole darli via in saldo, come confermano i no a Bayern e Cagliari. E allora non è da escludere che entrambi restino a disposizione di Conte almeno fino alla prossima finestra di mercato.

Come racconta anche Tuttosport, il belga sarebbe voluto restare a Cagliari, ma è tornato a Milano con la testa giusta ed è pronto a scommettere su se stesso, dandosi una nuova chance in nerazzurro. Anche il croato sperava nella conferma tra i neo campioni d'Europa, mentre ora potrebbe rivelarsi un jolly per l'Inter. "Per Conte i due oggi non sono un problema e possono essere una risorsa - assicura il quotidiano torinese -. In fondo un anno fa l’allenatore salentino sottolineò come il mercato aveva portato sostituti dei tre “indesiderati” e non giocatori in più. Adesso Conte ha i rinforzi e due cavalli di ritorno che, almeno tecnicamente, non si possono discutere". E allora non è da scartare l'ipotesi tattica del 3-4-2-1 come ai tempi del Chelsea, con due giocatori a ridosso di un'unica punta. Sia Nainggolan che Perisic potrebbero ricoprire alla perfezione il ruolo di guastatore alle spalle dell'attaccante di turno, un sistema che peraltro esalterebbe anche uno come Eriksen. Senza dimenticare, ovviamente, Vidal, un altro che ha nell'inserimento e nella rifinitura due delle sue armi migliori. Da esuberi a risorse il passo è breve.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 11 settembre 2020 alle 10:56 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print