Lautaro Martinez oggi si trova in mezzo a due fuochi: da una parte l'Inter che vuole trattenerlo a Milano, dall'altra l'agente  Alejandro Camaño che non manca di seminare dubbi sul suo futuro. Secondo la Gazzetta dello Sport, il sacrificio programmato è quello di Hakimi, con il Toro saldamente ancora in nerazzurro. Per questo motivo il club farà di tutto per tranquillizzarlo anche sulla competitività della squadra in allestimento, con l'aiuto anche di Inzaghi e Lukaku, pronti a spendersi con l'argentino in caso di necessità.

Il contratto di Lautaro scade nel 2023 e, dopo la frenata in chiave rinnovo del procuratore, l'Inter si sente di escludere ulteriori accelerate imminenti. Ma c'è da respingere in particolare le sirene dell'Atletico di Simeone, più avanti di Real e Barça. "L’Inter avrà pure bisogno di cash, ma non ha messo sul mercato il giocatore e non è disposta a regalare niente: solo per un maxi-assegno sarebbe disposta a cambiare idea", spiega la Gazzetta parlando di almeno 90 milioni. A ciò, come detto, si aggiungono due fattori, quelli riconducibili all'allenatore nuovo e al partner d'attacco. Inzaghi non ha nessuna intenzione di privarsi dell'argentino e il legame con Lukaku ormai è noto a tutti. "La permanenza del belga è comunque garanzia di un progetto di alto livello: l’effetto trascinamento per gli altri top player è garantito", si legge.

VIDEO - MERCATO INTER, NON SOLO ESTERNI: POSSIBILE SCAMBIO TRA PORTIERI

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 11 giugno 2021 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print