Come volevasi dimostrare: Christian Eriksen sarà un giocatore dell'Inter. Su queste pagine, già due giorni fa avevamo anticipato l'accordo raggiunto tra tutte le parti in causa (RILEGGI QUI), con l'Inter brava a soddisfare il Tottenham con l'aiuto dei bonus da aggiungere alla parte fissa. Nella giornata di ieri sono poi piovute decine di conferme sulla nostra esclusiva e oggi nessuno parla più di "distanza". Il gap tra domanda e offerta è stato colmato, come conferma finalmente anche la Gazzetta dello Sport: "L’ufficialità arriverà con ogni probabilità già lunedì, nelle stesse ore - o al massimo martedì - il danese potrebbe sbarcare a Milano - si legge -. Nessuno sconto da parte di Levy, com’era immaginabile: Zhang arriverà alla fine a quota 20 milioni. Ma Inter e Tottenham hanno convenuto di rimandare la fumata bianca all’inizio della prossima settimana. Oggi il Tottenham è atteso a Southampton per il quarto turno di Fa Cup, di Eriksen ha (ancora) bisogno Mourinho: oggi il danese dovrebbe andare in panchina, proprio come successo nelle ultime due uscite degli Spurs. Domani in campo andrà poi l’Inter, non c’è grande voglia di distogliere l’attenzione dalla partita con il Cagliari e dunque dal campionato".

"In questo affare la volontà del calciatore di trasferirsi a Milano è stata decisiva - sottolinea la rosea -. Già dall’estate scorsa è iniziata l’opera di avvicinamento di Marotta e Ausilio. A dicembre i contatti esplorativi si sono intensificati. Quando l’Inter ha capito che in realtà solo il Psg aveva in maniera concreta avvicinato Eriksen e il suo agente Martins Schoots, è scattato l’affondo. Il club parigino offriva più soldi. Ma Eriksen non gradiva quel campionato. Conte aggiunge qualità, l’Inter inserisce un campione nella corsa scudetto. Ed è un colpo che ha anche una valenza mediatica: il club nerazzurro è tornato a sedersi ai tavoli importanti in sede di mercato, cosa che dal Triplete in poi non è più realmente avvenuta".

VIDEO - ECCO ERIKSEN! LAMPI IN ALLENAMENTO: SOMBRERO AL VOLO AL COMPAGNO

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 25 Gennaio 2020 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print