"Adesso valgo il quadruplo". Dopo aver vinto la Copa Libertadores da trascinatore con il Flamengo, segnando tanto di doppietta al River Plate in finale, Gabigol si è sentito un altro giocatore, persino a livello economico, lui che nelle ultime stagioni ha viaggiato tra San Paolo e Rio de Janeiro solamente in prestito. Se è vero che il valore del bomber brasiliano è sicuramente aumentato, è altrettanto pacifico che - stando a quanto riporta la Gazzetta dello Sport - nella sede dell’Inter non è ancora arrivata un’offerta per il suo acquisto definitivo, né dal Flamengo né tantomeno da club europei. Landim, presidente Rubronegro, prova a giocare con i sentimenti: "In nessun altro posto sarebbe felice come qui, spero di cuore che resti". Ma col trasporto emotivo non si chiudono le operazioni e lui sa bene che ora l’Inter pretenderà più dei venti milioni più bonus di cui si parlava in estate: 30 potrebbe essere il prezzo giusto per un giocatore entrato di diritto nella storia del Mengao.

Questi soldi cambierebbero di molto le strategie di Marotta e Ausilio per gennaio, che continuano a vagliare nomi e ipotesi per arrivare al giocatore giusto: si investirà su un centrocampista, questo è chiaro. Poi, qualora uscisse una punta, si proverà a chiudere per Giroud, pista che al momento si è un po’ raffreddata: il francese vorrebbe due anni e mezzo di contratto e l’Inter non vuole impegnarsi così a lungo con un giocatore di 33 anni. E poi col rientro di Sanchez e Politano (che ha messo in chiaro la volontà di restare fino a fine stagione) a gennaio il reparto offensivo sarebbe a posto così. E allora ecco che Rodrigo De Paul torna obiettivo concreto: l’Udinese valuta l’argentino intorno ai 25 milioni di euro, ossia i soldi che l’Inter conta di incassare dalla cessione di Gabigol.

Ma De Paul non è l'unico obiettivo: sempre a Udine - si legge sulla rosea - c'è un altro giocatore meno costoso, ovvero Seko Fofana, centrocampista tutto muscoli che potrebbe fare al caso di Conte. Occhio anche a Matic, in scadenza a giugno e desideroso di una nuova avventura. E poi come sempre c’è una suggestione: all’Inter è stato offerto Draxler, pochi anni fa al centro di un’asta internazionale e oggi uno dei tanti al Psg. Ipotesi affascinante ma che al momento sembra poco praticabile. 

VIDEO - FLAMENGO CAMPIONE, ADRIANO SCOPPIA IN LACRIME

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 25 Novembre 2019 alle 08:15
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print