in primo piano

Eriksen, parla l’agente: “E’ rimasto colpito dai messaggi ricevuti da compagni e tifosi dell’Inter, Christian ringrazia tutti”

Eriksen, parla l’agente: “E’ rimasto colpito dai messaggi ricevuti da compagni e tifosi dell’Inter, Christian ringrazia tutti”

Christian Eriksen sta bene. Dopo aver fatto prendere un brutto spavento a tutto il mondo sul finale di primo tempo di Danimarca-Finlandia, il centrocampista si trova da sabato sera al Rigshospitalet di Copenaghen, circondato...

Mattia Zangari

Christian Eriksen sta bene. Dopo aver fatto prendere un brutto spavento a tutto il mondo sul finale di primo tempo di Danimarca-Finlandia, il centrocampista si trova da sabato sera al Rigshospitalet di Copenaghen, circondato dall'affetto della moglie Sabrina e dei genitori. Accanto a lui c’è un telefono che squilla e riceve messaggi in continuazione. Eriksen - racconta la Gazzetta dello Sport - parla con i compagni di nazionale, con quelli dell’Inter e con pochissime altre persone tra cui l'agente, Martin Schoots, un amico prima di tutto. "Ci siamo sentiti stamattina (ieri, ndr). Ha scherzato, era di buon umore, l’ho trovato bene - dice il procuratore alla rosea -. Vogliamo tutti capire cosa gli sia successo, vuole farlo anche lui: i medici stanno facendo degli esami approfonditi, ci vorrà del tempo Era felice perché ha capito quanto amore ha intorno. Gli sono arrivati messaggi da tutto il mondo. Ed è rimasto particolarmente colpito da quelli del mondo Inter: non solo i compagni di squadra che ha sentito attraverso la chat, ma anche i tifosi. Christian non molla. Lui e la sua famiglia ci tengono che arrivi a tutti il loro grazie Mezzo mondo ci ha contattato, tutti si sono preoccupati. Ora deve solo riposare, con lui ci sono la moglie e i genitori. Anche domani (oggi, ndr) resterà in osservazione, forse pure martedì. Ma in ogni caso vuole fare il tifo per i suoi compagni contro il Belgio".