Al Signal Iduna Park va in scena la partita dello specchio magico, dove in campo vanno due squadre che sembrano attraversare una porta spazio-temporale durante l’intervallo. Ad un primo tempo dove l’Inter gioca in maniera ottima chiudendo avanti di due reti e con una prestazione a tratti esaltante contro un Borussia Dortmund che poco riesce a produrre, corrisponde una ripresa dove la formazione di Lucien Favre dispone a proprio piacimento degli avversari riuscendo a ribaltare il risultato e a conquistare una vittoria cruciale nella corsa agli ottavi di finale di Champions League. Dopo le reti di Lautaro Martinez e Matias Vecino, Achraf Hakimi sale in cattedra e festeggia il compleanno trovando le due reti, intervallate dal momentaneo 2-2 di Julian Brandt su pasticcio inenarrabile della difesa, che permettono ai gialloneri di conquistare tre punti d’oro per la qualificazione agli ottavi. L’Inter riesce a salvare la differenza reti nello scontro diretto, ma questa sconfitta, difficilissima da pensare dopo il primo tempo, rischia davvero di pesare come un macigno nella corsa alla fase a eliminazione diretta

IL TABELLINO
BORUSSIA DORTMUND-INTER 3-2
MARCATORI
: 5’ Lautaro Martinez (I), 40’ Vecino (I), 51’, 77’ Hakimi (B), 64’ Brandt (B)

INTER: 1 Handanovic; 2 Godin, 6 De Vrij, 37 Skriniar; 87 Candreva, 8 Vecino (68’ 12 Sensi), 77 Brozovic, 23 Barella, 34 Biraghi (66’ 19 Lazaro); 10 Lautaro Martinez, 9 Lukaku (73’ 16 Politano).

In panchina: 27 Padelli, 20 Borja Valero, 30 Esposito, 95 Bastoni.

Allenatore: Antonio Conte.

BORUSSIA DORTMUND: 1 Bürki; 5 Hakimi, 16 Akanji, 15 Hummels, 14 Schulz; 28 Witsel, 33 Weigl; 7 Sancho (82’ 26 Piszczek), 19 Brandt, 23 Hazard (8’ 13 Guerreiro); 10 Götze (64’ 9 Alcacer).

A disposizione: 40 Oelschlagel, 2 Zagadou, 6 Delaney, 8 Dahoud.

Allenatore: Lucien Favre.

Arbitro:  Makkelie (Paesi Bassi). Assistenti: Diks – Steegstra. Quarto Uomo: Blom.  VAR: Kamphuis, assistente Nijhuis.

Note
Spettatori:
66.009
Ammoniti: Biraghi (I), Skriniar (I), Candreva (I), Hazard (B)
Corner: 6-1
Recupero: 1°T 1’, 2°T 4’.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 5 Novembre 2019 alle 22:55
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print