Da amico e da compagno Antonio Candreva torna a dire la sua sul caso Mauro Icardi che sta tenendo l'Inter e i tifosi nerazzurri sulle spine in queste fasi conclusive del mercato e a pochi giorni dall'esordio in campionato contro il Lecce: "Su queste cose - commenta l'esterno nerazzurro a Sportmediaset - è meglio non entrare perché, come ho detto prima del mercato, c'è Mauro, c'è la società: queste sono cose extra-calcio importanti su cui se la vedranno loro". L'arrivo del nuovo allenatore Antonio Conte viene invece definito come qualcosa di "molto positivo" per l'Inter: "Ha il suo curriculum che parla per sé, sappiamo tutti che è un grandissimo allenatore, non vediamo l'ora di seguirlo come abbiamo fatto già nel pre-ritiro e non vediamo l'ora di iniziare lunedì il campionato".

Sul ruolo in cui è stato adoperato già nella pre-season: "Io darei qualsiasi cosa per il mister, qualunque cosa mi chiedesse la farei senza nessun timore. Lo stimo tantissimo e ho un rapporto lavorativo molto importante dopo i due anni trascorsi insieme in Nazionale. Mi avrebbe voluto anche al Chelsea? Sì, ormai è acqua passata, sono contento di essere rimasto e di averlo trovato dopo pochi anni qui all'Inter. Penso che possa non soltanto migliorare e spronare l'entusiasmo di Antonio Candreva, ma che possa essere anche un valore aggiunto per l'Inter e far migliorare i miei compagni e tutta la rosa che ha disposizione". E proprio su un ritorno in Nazionale il numero 87 aggiunge: "Le parole se le porta via il vento. Poi conta il campo, contano la squadra e tutto l'insieme. Non è importante che Antonio Candreva o che un altro facciano bene, l'importante è la squadra, avere l'entusiasmo di tornare a essere protagonisti".

Inevitabile una domanda sul mercato e sull'imminente arrivo di Alexis Sanchez dallo United: "Noi pensiamo ad allenarci e a fare bene, questi sono compiti per gli uomini in società che sono grandi per queste operazioni".

VIDEO - WANDA E MAURO LASCIANO LA FESTA DI LAUTARO: "SI'" SARCASTICO ALLE DOMANDE SU UNA NUOVA AVVENTURA

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 23 Agosto 2019 alle 10:40
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
Vedi letture
Print