"Come giudico il mio Europeo fin qui? Posso fare meglio, sicuramente. Come tutti, del resto". Comincia con un'autocritica a se stesso e alla squadra la conferenza stampa stampa odierna di Nicolò Barella, il giocatore a cui spetta il compito ingrato di spiegare i motivi del passo falso compiuto ieri sera dagli azzurrini contro la Polonia, nella seconda partita del torneo di casa. "Se il ct mi ha rimproverato per il fallo da cui è nato il gol? La sensazione sul campo è che l'avversario si sia buttato su di me: secondo me non è fallo. In due partite non ho preso ammonizioni", aggiunge il giocatore del Cagliari. 

Esauriti gli argomenti di campo, il discorso, infine, scivola inevitabilmente sul calciomercato, territorio in cui il centrocampista classe '97 è assoluto protagonista: "Il mio nome sui giornali? È un'occasione troppo importante per leggerli o guardare le pagelle. Il prezzo non lo faccio io, lo fanno le società. Non penso al mercato", taglia corto il cagliaritano, oggetto dei desideri dell'Inter. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 20 Giugno 2019 alle 17:57 / Fonte: Tuttomercatoweb.com
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print