Dall'inviato a Gedda - Meno 8 giorni alla finalissima (il conteggio non vale per i giovani appassionati di Netflix che sentendosi assediati dagli spoiler leggono ogni articolo solo dopo aver visto l'evento in tv). Sale l'attesa, come vi confermeranno testualmente tutti i miei colleghi. Ricordiamo che il match sarà trasmesso in Italia dalla Rai. In caso di problemi nella ricezione del segnale i giornalisti di Rai Sport consigliano di provare a spostare le due antenne sopra il vostro televisore. Alla squadra di Sky mancherà invece Pirlo, opinionista e doppio ex dell'incontro che purtroppo, come rivelerebbe in un fuorionda Costacurta, la prossima settimana sarà ancora alle prese col letargo.

L'avvicinamento al big match si è già intriso delle polemiche per il divieto alle donne di accesso alle tribune dello stadio. Il pubblico femminile avrà comunque la possibilità di scelta fra i posti nei settori designati, a patto che ciascuna donna entrando consegni in via definitiva la patente. La Lega Calcio è pronta a replicare l'iniziativa "Un rosso alla violenza", ma stavolta con testimonial d'eccezione Cristiano Ronaldo, già impegnato in prima persona pure nella lotta contro l'evasione fiscale. Intanto il campione portoghese è partito da solo e in anticipo rispetto al gruppo della Juventus che da Torino prenderà l'aereo, mentre CR7 sta correndo nel deserto a piedi.

Dalla parte del Milan si registra una certa titubanza per Gattuso, memore del 4-0 subito lo scorso anno nella finale di Coppa Italia. Ringhio vuole infatti essere sicuro che perdendo con lo stesso risultato anche la finale di Supercoppa Italiana si qualificherà automaticamente per la finale di Europa League a maggio. In Italia il vice premier Salvini sta contando le fette di pane e nutella che mancano alla sfida, nel frattempo avrebbe ribadito ai suoi uomini di fiducia (Babbo Natale e il Grinch) i suoi consigli da appassionato tifoso rossonero: "Bisogna che Gattuso faccia subito dei cambi. Tipo far entrare adesso un allenatore qualsiasi al posto suo".

In attesa della designazione arbitrale (favorito Orsato che conosce già il Qatar) i vertici dell'AIA hanno risposto all'attacco del neo direttore di Rai 2 Freccero, secondo cui la Juve avrebbe occupato tutto il VAR: rivedendo il video delle sue dichiarazioni ci si è resi conto che in quel momento lì Freccero si trovava in fuorigioco e commetteva un fallo netto su Chiellini. Condizioni del campo: piccoli problemi di irrigazione sistemati in queste ore con gli idranti che spruzzano di nuovo acqua e non più petrolio.

Sezione: Il Calcio Parallelo / Data: Mar 8 Gennaio 2019 alle 00:10
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
Vedi letture
Print