L'allenatore della Primavera nerazzurra Armando Madonna ha commentato in zona mista la sconfitta rimediata dall'Under-19 interista nella finale Scudetto contro i pari età dell'Atalanta. Queste le sue parole: "Sono dispiaciuto. Eravamo convinti. Alcune ripartenze non andavano concesse, ma voglio ringraziare i nostri ragazzi che hanno dato il cuore. Al di là delle questioni tecniche e del risultato. C'è un rapporto umano importante. Sono emozionato. Ho condiviso un anno con questi ragazzi: mi hanno salutato in lacrime, dato che probabilmente alcuni andranno via. Per me la soddisfazione più grande è aver condiviso qualcosa di importante che sono riuscito a trasmettere. Ho letto le parole di Samaden, lo ringrazio: mi sono legato a questa famiglia, a queste persone che mi hanno voluto bene e aiutato all'inizio, quando c'erano delle difficoltà. Fare parte ancora di questa famiglia per me è la soddisfazione più grossa".

Qual è il suo preferito di questa rosa? Esposito, forse?
"E' come chiedere a un padre quale figlio preferisce: è una cosa che non esiste, come ho detto voglio bene a tutti ma magari in maniera diversa. Qualcuno si è legato a me, qualcun altro che non facevo giocare era molto arrabbiato con me. Non me la sento di fare un nome in particolare: auguro il meglio possibile a ognuno di loro".

L'anno scorso Pompetti premiato miglior giocatore del torneo, quest'anno ha zoppicato un pochino: cosa serve per rilanciarlo?
"Per tre mesi non aveva giocato, poi ha espresso le sue qualità importanti. Quando affronti sempre la stessa categoria non è facile: aveva già vinto lo Scudetto e ripetersi è difficile, ma in seguito è uscito fuori. Spero faccia bene dove giocherà l'anno prossimo".

L'Inter dalla prossima stagione riparte da giocatori come Esposito?
"Sì, è l'anno di tanti. Esposito ha avuto un exploit importante. Tra Nazionale, Primavera e Allievi è stato bravo a gestire alcune situazioni".

FcIN - C'è una scelta che rifarebbe, oppure nessun rimpianto?
"Nel calcio, quando fai le scelte, devi farle perché sei convinto. Sicuramente avrei rifatto alcune cose, però ci penso tanto prima di farle. Alcune ne ho sbagliate, ma non ci posso far niente".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - VALENTINO LAZARO, DALL’AUSTRIA A TUTTA FASCIA

Sezione: Giovanili / Data: Ven 14 Giugno 2019 alle 23:52 / Fonte: dall'inviato Federico Rana
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print