Arturo Vidal l’aveva promesso dopo l'errore sciagurato con la Roma: "Appena ne faccio uno, poi ne segno dieci". Dopo Firenze, dove aveva segnato su rigore nell'ottavo di finale di Coppa Italia, ecco il secondo gol di fila, il primo in campionato, il più importante perché realizzato contro la rivale storica. Una rete che cancella prontamente anche le polemiche innescate proprio da un suo gesto prima della gara: durante il riscaldamento, il cileno ha abbracciato Chiellini e poi l'ha baciato all’altezza dello stemma juventino. Una casualità: "Non era mia intenzione baciare lo stemma di un’altra squadra, continuerò a difendere l’Inter", si è difeso il Guerriero nel post-partita, dopo una serata di gala nella quale è stato finalmente protagonista. La prima notte da Vidal da quando veste il nerazzurro (con il Real Madrid s’era pure beccato una multa, per aver lasciato la squadra in 10). Lo scrive la Gazzetta dello Sport. 

VIDEO - LO SCHERZO DI ARTURO, LA GALOPPATA DI NICOLINO: TRIPUDIO TRAMONTANA

Sezione: Focus / Data: Lun 18 gennaio 2021 alle 08:30
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print