Ottenuta la quaificazione agli ottavi di Europa League, in casa Inter si continua a progettare il futuro. Tanti i discorsi in ballo, l'esperto di mercato Alfredo Pedullà propone gli ultimi aggiornamenti: "L'Inter pensa al futuro, con grande attenzione. La qualificazione in Europa League porterà al tesseramento di Felipe per quattro mesi, come aveva annunciato Piero Ausilio prima della gara contro il Celtic e come era chiaro da tempo. Felipe il difensore in più che serviva visto che la squadra è in corsa su tre fronti. Per il futuro la prima scelta per la difesa resta Aleksandar Dragovic della Dinamo Kiev, un vecchio obiettivo che può tornare di moda a maggior ragione se nel reparto arretrato dovesse uscire qualche pezzo importante.

Nelle strategie dell'Inter la coppia Murillo-Dragovic rappresenterebbe il massimo in circolazione. Appurato che i discorsi con Toulalan vanno avanti, ovviamente non bisogna dimenticare che l'Inter tornerà su un vecchio obiettivo di sempre: come vi abbiamo sempre raccontato Lavezzi rappresenta una priorità per Mancini (come per Mazzarri in passato...), il fatto che vada a un anno dalla scadenza a Parigi rende legittimo un nuovo e decisivo assalto. A condizioni diverse rispetto ai 20 milioni e passa che il Psg chiedeva sei o sette mesi fa. Malgrado la concorrenza, l'Inter continua a insistere per Kenedy del Fluminense, convinta di essersi mossa prima di altre società - come il Manchester United - che sono andate decise sul brasiliano".

Sezione: Focus / Data: Ven 27 febbraio 2015 alle 00:23 / Fonte: Alfredopedulla.com
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print