"Non saprei più cosa dirvi sulla squadra, speriamo di vincere contro il Verona e poi ne riparliamo. Cinema e calcio sono la mia vita, anche zio Dino era un grande appassionato però lui aveva un debole per l'Inter. Mentre papà mi spingeva fortemente a tifare per il Napoli: ricordi affettuosi e indelebili di anni addietro, quando si vedevano insieme le partite in televisione a Los Angeles". Così il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis nelle dichiarazioni riportate oggi da Il Mattino. "Era una guerra continua, lo zio a tifare Inter, io e papà per il Napoli. Se sarò in tribuna con il Verona? Qualche impegno preso in precedenza non me lo permette". Incalzato, il patron sussurra: "Me ne vado a Capri, ho scoperto che ultimamente mi porta più fortuna starmene sull'isola davanti al televisore, quindi ripeto questo rito visto che il tempo è buono e che vale la pena spendere un'altra giornata ai Faraglioni", ha raccontato De Laurentiis.

Sezione: Focus / Data: Sab 19 Ottobre 2019 alle 13:13
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
Vedi letture
Print