Luc Castaignos si prende una rivincita con chi non ha avuto piena fiducia in lui. Van Gaal l'ha convocato per la spedizione in Brasile e lui sarà il vice-Van Persie assieme a Huntelaar. Nelle ultime due stagioni al Twente, l'attaccante ha segnato 13 e 14 gol, risultando il miglior marcatore indigeno dell'Eredivisie. E lui si toglie qualche sassolino quando ripensa al passato in nerazzurro: "È stata una mia scelta quella di andare via da Milano perché volevo giocare.

All’Inter non hanno mantenuto le promesse. Mi dissero che in 2 anni avrebbero fatto di me l’attaccante titolare. Poi però dal 1° minuto sono partito solo una volta, prima di finire nel dimenticatoio. Non avrei potuto fare un altro anno così". 

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Mar 13 maggio 2014 alle 11:02 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print