Il Sunderland ha fatto causa al suo ex responsabile medico Rehman per 13 milioni di sterline in riferimento al 'caso Alvarez'. Stando al The Sun, l'accusa del club inglese è stata presentata in modo molto dettagliato in 13 pagine all'Alta Corte e si riferisce alla "violazione del contratto e negligenza". Ai tempi - scrive il tabloid - i Black Cats accettarono di prendere in prestito l'argentino dall'Inter impegnandosi di esercitare il riscatto in caso di salvezza in Premier League. Ma dopo che - sostiene la società nell'accusa - Rehman non ha supervisionato il medico in modo adeguato, né ha agito con le migliori pratiche perché il 30 agosto era con la prima squadra per il match di Premier League con il QPR. E quindi 'delegando l'esame a quattro specialisti, tra cui un consulente con esperienza nelle lesioni al ginocchio". Sebbene siano stati sollevati vari dubbi sulla condizione delle ginocchia di Alvarez durante il periodo medico, Rehman ha inviato un'e-mail al CEO Margaret Byrne e al direttore sportivo Lee Congerton per dire che "non c'era alcun problema". 

VIDEO - LUKAKU VS SCOZIA: GOL, ASSIST E "TAGLI" DEVASTANTI

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Ven 13 Settembre 2019 alle 15:46
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print