Un autentico mea culpa quello di Marko Arnautovic, ex Inter nella stagione del Triplete e trasferitosi nel luglio 2019 dal West Ham allo Shanghai Sipg, nella Chinese Super Lig. Oggi le cose vanno meglio, con 14 gol in 23 partite, ma all'inizio l'apporto dell'austriaco era stato deludente. Il motivo lo ha spiegato lui stesso in un'intervista a Beanyman Sports: "Ho sottovalutato il campionato cinese. Non mi sono allenato. Non mi sono preso cura del mio corpo. Mangiavo. Bevevo bevande gassate - Sprite, Coca Cola, Fanta - tutte quelle bevande zuccherate che non fanno bene al corpo. Mangiavo in orari sbagliati. Non dormivo, perché quando sono arrivato in Cina mi ci sono volute circa tre settimane prima di potermi adattare all'ora locale. Andavo a letto alle 6, 7 del mattino. Mi svegliavo alle 3, 4 del pomeriggio, andavo ad allenarmi, rimanevo sveglio tutta la notte, mangiando in orari sbagliati. Poi ho pensato che il club voleva che venissi, che facessi bene, che giocassi per vincere il titolo, e sono cambiato perché ho bisogno per fare meglio, di migliorare. Altrimenti non potrei giocare qui".

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Mar 01 settembre 2020 alle 14:27
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print