Christian Eriksen e l'Inter sono sempre più lontani. Le parole di Beppe Marotta alla vigilia di Inter-Torino hanno segnato lo strappo definitivo dopo le polemiche delle ultime settimane. Gli estimatori per il danese non mancano, anche se al momento non trovano conferma le voci relative allo scambio con Isco. I rapporti tra Inter e Real Madrid sono molto buoni come testimonia l'operazione Achraf Hakimi confezionata a giugno, ma in tal senso a oggi non ci sono stati contatti. Gli spagnoli si erano fatti vivi due anni fa, nel momento in cui Mauricio Pochettino sembrava in procinto di sedersi sulla panchina dei Blancos. Dopodiché zero contatti ufficiali con chi rappresenta il fantasista ex Tottenham.

Discorso diverso invece per ciò che riguarda il Paris Saint-Germain che da tempo corteggia Eriksen come vi avevamo raccontato a inizio ottobre (LEGGI QUI). E in tal senso i contatti restano vivi quotidianamente. Pdg ma non solo: Eriksen vanta parecchi estimatori in Bundesliga, da dove si sono fatti avanti Borussia Dortmund, Hertha Berlino, Bayern Monaco e Bayer Leverkusen. L'Inter vorrebbe monetizzare e chiede 30 milioni per il cartellino del classe 1992, che ha altri 3 anni e mezzo di contratto a cifre importanti. Da non escludere possibili scambi: il Psg ha offerto Leandro Paredes e Idrissa Gueyé, mentre il Bayern Monaco potrebbe rimettere sul piatto Jerome Boateng (in scadenza a giugno) o Corentin Tolisso.

Sarà un dicembre caldo sul fronte Eriksen, sempre più lontano dai nerazzurri e scivolato all'ultimo posto nelle gerarchie di Conte per la mediana. Con i rientri di Stefano Sensi e Matias Vecino all'orizzonte, il danese è sempre più lontano dal tornare protagonista.

VIDEO - ACCADDE OGGI - 25/11/1998: QUANDO BAGGIO SI PRESE IL MEAZZA CON UNA DOPPIETTA AL REAL

Sezione: Esclusive / Data: Mer 25 novembre 2020 alle 14:55
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print