Nella giornata di ieri è emersa all'improvviso la voce di un ritorno di Federico Dimarco all'Inter, dopo un anno e mezzo di proficuo presto all'Hellas Verona dove è cresciuto grazie al lavoro di Ivan Juric. I 5 gol e 5 assist spiegano, in numeri, il suo ruolo primario nella squadra scaligera. Una crescita che non è sfuggita alla dirigenza nerazzurra, che dovrà colmare il vuoto lasciato da Ashley Young sulla fascia sinistra, ma anche quello di Aleksander Kolarov come terzo mancino di difesa: Dimarco, a Verona, ha saputo destreggiarsi discretamente in entrambe le posizioni. 

La situazione è abbastanza chiara: Maurizio Setti, presidente dell'Hellas, è molto soddisfatto e ha tutte le intenzioni di esercitare il diritto di riscatto da 6,5 milioni di euro stabilito con l'Inter. Nessuna richiesta di sconto, perché la cifra non è eccessiva anche in vista di un eventuale nuovo trasferimento, che frutterebbe sicuramente di più ai veneti. La speranza è infatti sfruttare l'ottima stagione dell'esterno milanese per rivenderlo a 9-10 milioni, incassando una rapida plusvalenza. Ipotesi a cui i nerazzurri vorrebbero porre un freno, perché il classe '97, oltre a essere un canterano (utile per le liste europee), è considerato pronto per giocarsi con Ivan Perisic il posto sull'out di sinistra. In più, avrebbe il vantaggio di guadagnare poco e costare zero, se l'Hellas non esercitasse il diritto di riscatto.

In tal senso, è in corso un'opera di convincimento da parte dell'agente Beppe Riso e della dirigenza nerazzurra, che spingono per riportare Dimarco a Milano. E il ragazzo stesso, pur felice a Verona, vorrebbe avere la tanto agognata chance di mettersi in mostra con i colori per cui fa il tifo da ragazzino. Ovviamente, Setti non rinuncerebbe al giocatore senza avere nulla in cambio, da qui l'idea di indennizzarlo con una contropartita tecnica. Un profilo apprezzato non poco dalla dirigenza scaligera è l'estremo difensore nerazzurro Ionut Radu (stesso entourage di Dimarco), nelle ultime ore accostato al club veneto, pedina che potrebbe tornare utile in un'eventuale trattativa tra le due società. Argomento che per il momento però non è stato approfondito con l'entourage che per il giovane estremo difensore romeno ha in mente un futuro differente. Non è escluso che emergano nuove opzioni nei prossimi giorni. Il ritorno di Dimarco all'Inter è più di un'idea in questo momento.

VIDEO - INTER, SITUAZIONE ALLARMANTE: ECCO COSA STA SUCCEDENDO IN SOCIETA'

Sezione: Esclusive / Data: Mar 11 maggio 2021 alle 21:38
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print