Tutte le strade portano a Roma, è proprio il caso di dirlo. In particolare si dirigono tutte verso un unico obiettivo: Sergej Milinkovic-Savic. Il gioiello della Lazio in estate può lasciare la Capitale per 80 milioni, questa la base di partenza fissata da Claudio Lotito. L'Inter lo corteggia da tempo e ha riallacciato nelle ultime settimane i contatti con l'entourage del campione serbo, vecchio pallino di Beppe Marotta fin dai tempi della Juventus. In Italia l'Inter è l'unica società - oltre alla Juve che però in questa fase è defilata - a poterselo permettere economicamente. Un giocatore straripante fisicamente per dare muscoli e centimetri alla mediana nerazzurra senza però perdere nulla dal punto di vista tecnico. L'ideale per il 3-5-2 di Antonio Conte.

Occhio alle sirene straniere: non più quelle del Manchester United che ha preso Bruno Fernandes per il centrocampo, bensì quelle del Chelsea che vanta un ottimo rapporto con Mateja Kezman, ovvero l'agente che assiste da anni SMS. I londinesi cercano un big a metà campo, sopratutto se Jorginho dovesse spingere per lasciare i Blues. Da non trascurare neppure l'insidia Paris Saint-Germain, visto che Leonardo è un grande estimatore del numero 21 biancoceleste da anni e già l'estate scorsa aveva offerto 60 milioni a Lotito. Pochi secondo il patron laziale che ha respinto al mittente l'offensiva parigina. La concorrenza c'è ed è di quelle importanti. L'Inter però resta in prima fila, pronta a giocarsi bene le proprie carte: il nome del Sergente, infatti, è di quelli ai primi posti segnati con un circoletto rosso sull'agenda di Marotta per l'estate.

Sezione: Esclusive / Data: Ven 14 Febbraio 2020 alle 11:36
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print