Il presidente del Cagliari Tommaso Giulini sa che Nicolò Barella è uno dei prospetti più interessanti e già tecnicamente più forti del panorama italiano e non vuole perdere l'occasione di far fruttare al massimo in termini economici una sua cessione. Se l'anno scorso il centrocampista classe 1997 era valutato intorno ai 35 milioni, arrivati a 40 salvo poi fluttuare fino a 25-30 quando c'era il serio rischio retrocessione, ora il suo cartellino è valutato dal numero uno del club - secondo quanto risulta a FcInterNews.it - ben 50 milioni di euro.

L'Inter continua a tenerlo d'occhio, alcuni scout hanno seguito con interesse diverse partite del Cagliari, sia casalinghe che in trasferta, ma non erano gli unici: l'Atletico Madrid, che in estate aveva fatto un primo sondaggio con il suo entourage, è stato avvistato sugli spalti degli stadi italiani quando i sardi erano impegnati in campo, e anche lo stesso Milan ha mobilitato i suoi uomini per valutare una strategia che possa beffare le concorrenti. I match del club rossoblu, però, sono serviti agli osservatori nerazzurri per valutare dal vivo anche Alessio Cragno, portiere classe 1994 che sembra finalmente in ascesa, autore di buone prestazioni. Inevitabile pensare che la società guardi anche al mercato dei numeri uno del futuro in vista di un addio di Samir Handanovic che, ormai, anche per questioni anagrafiche, potrebbe non essere così distante nel tempo. L'idea di programmare e puntare sui giovani pare non sia stata abbandonata, ma la disponibilità finanziaria farà tutta la differenza del mondo.

VIDEO - CASSANO TORNA IN CAMPO, IL FIGLIO LO INCITA E LUI DISTRIBUISCE ASSIST AL BACIO

Sezione: Esclusive / Data: Gio 11 Ottobre 2018 alle 16:00 / articolo letto 12342 volte
Autore: Filippo M. Capra / Twitter: @FilippoMCapra