"Vietato parlare di rinnovi contrattuali. Tra i comandamenti di Antonio Conte, oltre alla consegna del silenzio ai giocatori nei confronti dei giornalisti, c’è un sostanzioso capitolo dedicato ai procuratori. Prolungamenti e adeguamenti verranno discussi dopo la partita con l’Atalanta in data 24 maggio. Decisione presa già a inizio stagione (Conte si era riservato di valutare il materiale umano a sua disposizione, fino ad allora sconosciuto) e ribadita nel mese di gennaio quando qualcuno in squadra si è fatto distrarre da quanto accadeva intorno alla sua figura". Lo scrive stamane Tuttosport, che riferisce la linea del club. Un'indicazione piuttosto netta, senza alcuna deroga.  

"La linea Conte è stata pienamente sposata da Beppe Marotta che, in tal senso, ha dato un bel giro di vite nel segno dell’efficenza rispetto a quanto accadeva prima del suo arrivo nell’area tecnica - si legge -. Lo sa bene pure il procuratore di Lautaro Martinez, stupito della rigidità trovata da parte dell’Inter quando ha provato a parlare di prolungamento di contratto. Il club aveva già adeguato lo stipendio all’argentino e non ha voluto muovere nulla anche per non creare figli e figliastri. Se poi, come tutto fa pensare, a fine stagione raggiungerà Leo Messi al Barcellona, l’importante è che lo faccia dopo aver svolto al meglio la missione che gli è stata consegnata. L’Inter, con quei soldi, farà una bella plusvalenza e rinforzerà comunque la squadra".

Sezione: Copertina / Data: Mar 25 Febbraio 2020 alle 08:48 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print