Antonio Conte sta ancora pensando ad un eventuale ingresso di Andrea Barzagli nello staff che lo accompagnerà all'Inter. "Se lo volesse portare via adesso deve progettare un colpo al museo, come nei film sui grandi rapinatori: Andrea Barzagli da ieri è infatti un pezzo del J-Museum. Una coccola che sembra quasi volergli ricordare la sua ormai consolidata juventinità e sventare le tentazioni nerazzurre. Sì, perché Antonio Conte ha pensato proprio a Barzagli per rinforzare il suo staff, sapendo di poter contare non solo sulla sua straordinaria esperienza e saggezza calcistica, ma anche sulle qualità umane che ne fanno l’uomo perfetto per tenere sotto controllo uno spogliatoio. E per Barzagli il richiamo di Conte è forte, considerato il formidabile legame umano fra i due. D’altra parte anche l’amicizia e la stima reciproca con il presidente Agnelli è qualcosa di molto forte e, più in generale, l’affetto e l’identificazione con il mondo juventino renderebbero difficilissimo il distacco dai colori bianconeri. Anche perché l’offerta di entrare nello staff dell’allenatore è arrivata anche da parte della Juventus: non una proposta formale, dal momento che non esiste ancora certezza sul nome del nuovo tecnico, ma il club ha dato ampie garanzie a Barzagli su un ruolo nella squadra di chi verrà prescelto per la panchina: chiunque sia, è difficile che non trovi utile e importante avere uno come il campione del mondo nello staff. Barzagli per il momento ha preso tempo. Ha bisogno di staccare, prendere fiato e iniziare il corso di Coverciano senza pressioni. Poi prenderà una decisione sul suo futuro".

Sezione: Rassegna / Data: Ven 31 maggio 2019 alle 09:38
Autore: Mattia Todisco
vedi letture
Print