Dal 9 luglio 2006, data della finale mondiale vinta dall'Italia sulla Francia, saranno passati domani quattordici anni. Li ricorda così Luca Toni, intervistato da Tuttosport. "Roma paralizzata dal fiume di gente riversatosi sulle strade per festeggiare il trionfo Mondiale. Tifosi con le maglie della Roma, della Lazio, della Juventus, dell’Inter... Un’atmosfera straordinaria. Quando mi vengono in mente queste cose, ancora adesso mi viene da dire: “Ragazzi, ma cosa abbiamo fatto!".

Toni ricorda un ex interista come uno dei compagni che lo hanno stupito positivamente. "Materazzi. Ci eravamo sfidati tante volte ed erano stato sempre battaglie. Al Mondiale, però, l’ho conosciuto bene e devo dire che Marco è stata una bellissima sorpresa. Fuori era l’opposto di come lo vedevo in campo. Ragazzo gentile, generoso. Quanto tempo passerà prima di avere una nuova Italia Campione del mondo? Spero poco e, visto l’ottimo lavoro che sta facendo Roberto Mancini, mi piace essere ottimista. Ma per ripetere un trionfo del genere bisogna che anche i nostri grandi club puntino maggiormente sui talenti italiani".

VIDEO - TRACOLLO INTER, FURIA TRAMONTANA

Sezione: Rassegna / Data: Mer 08 luglio 2020 alle 10:42
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print