Solo Lautaro ottiene un voto insufficiente da parte di Tuttosport che, per il resto, premia l'Inter dopo il 2-0 di Razgrad.

PADELLI ng Dopo tante serate complicate, una gara da spettatore (19 palloni toccati, ma zero parate). 
D’AMBROSIO 6 Schierato sul centrodestra, rimane in costante propensione offensiva.  
RANOCCHIA 6 Quinta gara stagionale, festeggia la 200ª presenza in nerazzurro da capitano con una prestazione concreta. 
GODIN 6 A sinistra, l’aria europea gli fa bene e passeggia contro i piccoletti del Ludogorets. 
MOSES 6.5 Finché ne ha, affonda con insistenza sulla destra e dai suoi cross nascono le azioni più pericolose. Barella (27’ st) ng 
VECINO 6 Fisicamente sta bene, è sempre nel vivo dell’azione. Da rivedere la precisione nell’ultimo passaggio. 
BORJA VALERO 7 Non avrà il ritmo di Brozovic, ma per un’ora non sbaglia un pallone: 60 passaggi giusti su 60 tentati. Poi “cala” (71 su 73), ma il suo lo fa, anche davanti alla difesa dove sbroglia tre situazioni delicate. 
ERIKSEN 7 Un po’ mezzala, un po’ trequartista, ma complessivamente poco presente nel gioco. Fatica a trovare la posizione corretta per inserirsi negli ingranaggi della squadra, ma col pallone sa sempre cosa fare. Nella ripresa diventa però protagonista: segna il primo gol e trova spesso la porta (gran parata di Iliev e traversa). C’è bisogno di tempo, ma i segnali sono incoraggianti. 
BIRAGHI 6 Può pensare principalmente a spingere. Young (36’ st) ng 
SANCHEZ 6 Come Eriksen, cresce nelle ripresa. Ha spunti interessanti, anche se spesso manca nel guizzo finale. Di tacco, però, scheggia un palo. 
MARTINEZ 5.5 Serata opaca dove mostra però la solita irruenza: infatti si prende un giallo che gli farà saltare la sfida di ritorno. Lukaku (19’ st) 7 Entra e cambia la partita: assist-sponda per Eriksen e sigillo su rigore. Con questo gol sale a sei gare di fila a segno in Europa League: Shearer nel 2005 arrivò a otto. 
ALL. CONTE 6 Partita con ritmi bassi e pochi spazi, così Martinez e Sanchez non hanno grandi opportunità. Nella ripresa la squadra è più aggressiva e alla lunga fa valere i valori superiori. Termina col 4-3-1-2. 

VIDEO - ERIKSEN MANIA ALLA LUDOGORETS ARENA, SELFIE E AUTOGRAFI PER IL DANESE

Sezione: Rassegna / Data: Ven 21 Febbraio 2020 alle 10:15 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print