Contro l'Inter domani sera a San Siro, Simone Inzaghi potrà contare anche su Felipe Caicedo, "l’attaccante più conteso all’inizio di gennaio", costretto ad uno stop di tre settimane. "Quattro partite saltate, compresi ottavi e quarti di Coppa Italia, appena 23 minuti subentrando con il Sassuolo. Il Panterone a gennaio aveva tenuto in pista la squadra biancoceleste: un gol alla Fiorentina e un altro al Parma. Si era ripreso la scena proprio nei giorni in cui il suo nome era stato accostato a diversi club a caccia di una punta, compresa l’Inter".

L'attaccante trentaduenne infatti è stato diverse volte accostato ai nerazzurri nella prima parte della finestra di mercato invernale, "Conte - come puntualizza il Corriere dello Sport - gode di una ricchezza straordinaria, ma in panchina non ha esattamente un contraltare di Romelu Lukaku. Sanchez è la prima alternativa al belga oppure a Lautaro senza possedere le caratteristiche dell’attaccante autentico. Lotito e Tare, fosse arrivata una proposta da 8 milioni di euro, lo avrebbero lasciato partire, monetizzando il cartellino di un giocatore di 32 anni e in scadenza 2022" ma, complice un mercato al risparmio, non sono arrivate offerte che hanno solleticato i laziali e l'ecuadoriano è rimasto a disposizione di Inzaghi, che riavuto in panchina già contro il Cagliari, contro l'Inter potrà contare su di lui a partita in corso. "Una settimana piena di lavoro lo ha riportato in condizione. Forma evidenziata con un super gol, a chiusura della partitella di mercoledì, diventato virale sui social".

Sezione: Rassegna / Data: Sab 13 febbraio 2021 alle 10:22
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
vedi letture
Print