Il coronavirus colpisce i club ma soprattutto i tifosi. "Juventus Fc è risultato l’unico titolo del listino principale con una perdita a doppia cifra, l’11,83% - riferisce la Gazzetta dello Sport -. Dopo la pubblicazione della semestrale con perdite per 50 milioni, il club bianconero ha scontato l’annuncio della chiusura del museo del club e la possibilità di disputare il big-match di domenica sera con l’Inter a porte chiuse. Possibilità che in serata con le decisioni del Consiglio dei ministri è diventata certezza. La Juventus salverà l’incasso, perché al pari di altri dieci club di A (comprese Udinese, che sabato dovrebbe ospitare la Fiorentina, a meno di rinvii, e la Sampdoria, che lunedì affronterà il Verona) non prevede alcun tipo di rimborso, né agli abbonati né ai paganti, in caso di disputa della partita a porte chiuse. Una policy molto discussa, e finita nel mirino dell’Antitrust, che considera questa e altre clausole vessatorie. Stiamo parlando di una cifra cospicua: l’ultimo Juventus-Inter giocato allo Stadium fece registrare 41.495 spettatori, per un incasso di 3.163.509,00 euro. Quella che verrà a mancare è la fetta dei ricavi extra-botteghino: gli ingressi al museo, gli acquisti agli store, le consumazioni in bar e ristoranti. A quanto potrebbero ammontare? Un milione? Due? Per farci un’idea, nella stagione 2018-19 la Juventus ha ricavato dallo Stadium 74 milioni, dei quali circa 21 da attività al di fuori del match day". Il Milan, invece, rimborserà tutti i suoi tifosi per il match con il Genoa proprio come farà l'Inter per la sfida al Ludogorets. "Al pari del club rossonero, il Parma dovrebbe rimborsare abbonati e possessori di un biglietto per la sfida con la Spal, mentre il Sassuolo (che giocherà a porte chiuse con il Brescia) per policy rimborsa solo gli abbonati".

"Nell’ambiente si percepisce preoccupazione del danno di immagine che può provocare il mancato rimborso degli spettatori, soprattutto se dovesse scatenare polemiche", aggiunge la Gazzetta in relazione a Juve-Inter.

Sezione: Rassegna / Data: Mar 25 febbraio 2020 alle 09:12 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print