L'Inter e le trasferte, un rapporto complesso da qualche anno. Anche con Mazzarri, la situazione non è migliorata. "Il crollo è iniziato con il 2-4 di Napoli, passando per gli 0-1 in casa di Lazio, Udinese (in Coppa Italia), Genoa e l’1-3 allo Juventus Stadium. Stuzzicato sul tema, ieri Mazzarri ha dato una non risposta: «Le sconfitte sono tutte diverse e figlie di tante situazioni. La critica guarda i risultati, io analizzo le prestazioni». Resta il fatto che soltanto a Genova l’Inter ha giocato da Inter. Una striscia negativa che WM spera di interrompere stasera al Franchi.

Altrimenti verrà riscritta la storia, visto che la pur pazza Inter non perde sei trasferte consecutive addirittura dalla stagione 1998-99. Quella dei quattro allenatori (Simoni, Lucescu, Castellini, Hodgson) e dello spareggio Uefa perso col Bologna. Allora i k.o. in fila furono addirittura sette. Poi arrivò l’incredibile 5-4 in casa della Roma. Da quando il club è stato fondato nel 1908 il «settebrutto» era arrivato soltanto due volte, nella preistoria: a cavallo delle stagioni ‘20-21 e ‘21-22 e nel ‘31-32. «Solo» sei sconfitte consecutive lontano da San Siro invece tra il ‘23-24 e ’24-25 e nel ‘47-48", si legge sulla Gazzetta dello Sport

Sezione: Rassegna / Data: Sab 15 febbraio 2014 alle 09:54 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print