La presentazione di ieri a Politecnico Bovisa ha tolto il velo sulle idee di Populous Manica riguardanti il futuro stadio di San Siro. Come scrive oggi il Corriere della Sera, "siamo al primo passo di un viaggio forse affascinante ma anche pieno di incognite, che potrebbe interrompersi subito se il 10 ottobre (ma è quasi certo un piccolo slittamento) il Comune di Milano dovesse decidere che il progetto non riveste «interesse pubblico». Non a caso i due club insistono molto sulla riqualificazione di tutto il quartiere: la vera battaglia sarà proprio sulle volumetrie consentite perché, al di sotto di una certa quantità, il progetto non è più sostenibile".

Non è escluso che il distretto, nella sua costruzione finale, prenda spunto da quanto mostrato ieri da ambo gli studi. "A sentire i rumors, il progetto Populous è il favorito per l’impianto e in questa fase il bando è solo per lo stadio - si legge ancora sul Corsera -. Ma il progetto di Manica più Sportium è piaciuto molto per quanto riguarda l’area attorno (per la quale partirà un’altra gara), soprattutto l’idea di mantenere l’erba di San Siro. Non è quindi escluso che il progetto finale (se vedrà la luce) sarà un mix di entrambi".

VIDEO - TOLDO INCORONA HANDANOVIC: "AVREBBE MERITATO LA FASCIA PRIMA"

Sezione: Rassegna / Data: Ven 27 settembre 2019 alle 09:45
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print