Juventus-Inter, Udinese-Fiorentina, Milan-Genoa, Parma-Spal e Sassuolo-Brescia verranno giocate a porte chiuse per l'emergenza Coronavirus su disposizone della Lega Serie A. Niente pubblico, ovviamente, ma anche cerimoniale di gara in forma ridotta, senza bambini all'ingresso in campo, e un numero ristretto di addetti ai lavori. La Lega ha inviato alle società interessate le indicazioni organizzative riguardanti lo svolgimento delle gare. Queste le principali: non sono ammessi tifosi all'interno dello stadio; sono ammessi oltre a squadre, staff tecnici, dirigenti e ufficiali di gara, gli ispettori federali, i delegati Lega, i medici antidoping e i rappresentanti della commissione federale antidoping. Sono poi ammessi gli operatori sanitari e di pubblica sicurezza, gli steward, i vigili del fuoco secondo le indicazioni approvate dal Gos. Quanto ai giornalisti, sono ammessi gli operatori tv e i reporter delle emittenti titolari dei diritti di trasmissione live, un fotografo e un social media manager per ciascuna società e gli operatori dell'informazione preventivamente autorizzati e comunque non superiori a 150 unità. Niente interviste in mixed zone. 

Sezione: News / Data: Ven 28 Febbraio 2020 alle 18:38
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print