Il Corriere della Sera ha intervistato Andrea Seno, tra i marcatori del derby vinto dall'Inter per 3-1 nel 1995. Oggi titolare di un biscottificio a Jesolo, ricorda i tempi da calciatore e quella stracittadina. "Segnai di testa e sotto la curva del Milan. Jonk era sempre incaricato delle battute, a me piaceva cercare il colpo di testa infilandomi in area. Andò bene: là per là non me ne resi neanche conto, ma poi rivedendo le immagini ancora adesso ho i brividi. Difficile spiegare cosa si prova: in quel momento non capisci più niente".

Racconta anche, Seno, di non aver mai perso una stracittaidna delle sei disputate in due anni. "Nel derby io sono imbattuto", commenta, ricordando la squadra del tempo. "Avevamo dei grandi giocatori. Bergkamp era davvero un calciatore fortissimo e poi c’era un Ruben Sosa in fase calante, ma anche un’emergente come Marco Delvecchio. Sì, è vero: quell’anno non segnammo tanto complessivamente (39 reti in A, ndr), ma ripartivamo bene con «gente di gamba» come lo stesso Delvecchio, Orlandini e Berti. Chi vince questo derby? L’Inter ha cambi straordinari. Il cuore mi dice Inter, ma credo che sarà una partita molto difficile per entrambe".

VIDEO - AMARCORD DERBY - SENO, JONK, BERTI: E' UN TRIONFO DA SBALLO (1995)

Sezione: News / Data: Ven 16 ottobre 2020 alle 19:52
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print