A 19 giorni dal fischio d'inizio, per il Brasile il Mondiale di calcio rischia di diventare un autentico fiasco dal punto di vista dell'organizzazione, a causa soprattutto dei cronici ritardi nella consegna degli impianti e dalla lacunosa gestione complessiva. E l'ex attaccante dell'Inter Ronaldo non fa nulla per nascondere la propria amarezza per quanto sta accadendo: "Sono inaccettabili i ritardi nella consegna degli stati e negli altri cantieri.

Mi spiace che il mio paese faccia una figura del genere. Il Mondiale sarà una festa, ma provo imbarazzo e vergogna per l’immagine che il Brasile dà di sé. E’ un dispiacere sentire le lamentele di chi viene da fuori. Mi spiace che il mio paese faccia una figura del genere, ma non possiamo dimenticarci che il Brasile non era certo un paradiso nemmeno prima", spiega Ronie alla Reuters.

Sezione: News / Data: Sab 24 maggio 2014 alle 18:59
Autore: Christian Liotta
vedi letture
Print