Intervistata da Repubblica, Vanessa Trevisan, figlia di Adriano, si sfoga: "Adriano Trevisan non è un numero, non è la prima vittima italiana del coronavirus, non è un nome e un cognome sul giornale. Adriano Trevisan è mio papà, è il papà di Vladimiro e Angelo. È il marito di mia madre Linda. È il nonno di Nicole e di Leonardo". 

Chi era Adriano?
"Un leone allegro, a 78 anni era autosufficiente, guidava la macchina e usciva da solo. Nessuno in paese lo chiamava Adriano, per tutti era "il moro" per via della sua carnagione scura. Quand'era giovane ha fondato con 4 amici una ditta edile con decine di dipendenti, ha costruito mezza provincia di Padova. Appassionato di musica lirica, andava all'Arena di Verona a vedere i concerti".

Viaggiava molto?
"Macché... in pensione si divideva tra casa e il bar di Vo', dove giocava a carte. Pensi che quando in ospedale ci hanno chiesto se di recente fosse stato all'estero, mia madre ha risposto che neanche le aveva fatto fare il viaggio di nozze. Non andava in gita, non andava in chiesa o alle bocce, gli piaceva pescare, ecco: quello era il suo vero hobby. Parlava sempre di politica, la sua benedetta politica...".

Un sostenitore della Lega?
"Comunista fino all'osso! Io la penso in modo totalmente opposto e infatti facevamo certe discussioni a tavola.Poi però arrivava Nicole, mia figlia che ora ha 13 anni, e lui si perdeva. La chiamava eapiccoa , in dialetto veneto. Prima di Nicole ero io la sua eapiccoa . Siamo una famiglia molto unita. Vorrei che mio padre fosse ricordato per come è vissuto, non per come è morto".

È morto di coronavirus.
"Sì, è vero. Ma è anche vero che era cardiopatico e debilitato. Il mio vero rammarico è che il nostro medico di base, quando ha cominciato a sentirsi male, non sia voluto salire a Vo' per visitarlo. Sosteneva fosse una banale influenza".

Le autorità sanitarie sospettano che il contagio sia avvenuto al bar Al Sole, la sera di Inter-Milan.
"Potrebbe essere, perché, pur non essendo un fan di calcio, andava lì quando davano le partite".

Sezione: News / Data: Mer 26 Febbraio 2020 alle 12:00 / Fonte: Repubblica
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print