Panorama ha cercato di delineare la rivoluzione dentro e fuori campo della nuova Inter di Thohir, con un cambio deciso dell'organigramma societario. Il piano, probabilmente, prevede che l'uomo di mercato nerazurro degli ultimi dieci anni, Marco Branca, si faccia da parte per dare spazio a un ex che tanto piaceva anche a Massimo Moratti, Leonardo. L'ipotesi puo' essere cavalcata e non è per niente remota viste le ultime dichiarazioni dell'ex allenatore nerazzurro: “Tornassi indietro, non lascerei Milano, è casa mia”. Nel frattempo Leonardo ha trovato e poi lasciato un impiego al Psg, come direttore sportivo portando a segno,da ministro col portafogli certo, colpi roboanti del calibro di Ibrahimovic e Thiago Silva, ma pure Lucas, Cavani, Marquinhos, Lavezzi.

L'operazione si può fare. Ieri Leonardo ha ottenuto la sospensiva dalla squalifica (14 mesi per aver dato una spallata all'arbitro al termine della partita Psg-Valenciennes) che lo ha fatto riflettere sul suo futuro: Thohir insomma dovrebbe solo alzare il telefono. Tuttavia, se è veroche Leonardo è in pole position, scalpitano anche Pietro Ausilio, dal 2010 direttore sportivo dell'Inter e dall'anno successivo braccio destro di Branca in materia di acquisti e cessioni, Lele Oriali, altro grande ex, e ultimo ma non ultimo per importanza, Daniele Pradè, attuale direttore sportivo della Fiorentina, che ha allestito un progetto in Viola che tutti ammirano.

Sezione: News / Data: Mer 16 ottobre 2013 alle 23:15
Autore: Redazione FcInterNews / Twitter: @FcInterNewsIt
vedi letture
Print