Juary torna una volta di più sull'avventura interista vissuta da calciatore e lo fa attraverso un'intervista a Itasportpress.it. "Rimpianti per la stagione in nerazzurro? No perché quell’anno non ero preparato per l’Inter. Certo, ero deluso con me stesso perché non sono riuscito a esprimermi ai miei massimi livelli, ma sono riuscito comunque a giocare tante partite. In un gruppo come quello dell’Inter, con tantissima qualità, penso di aver fatto bene. Beccalossi era straordinario. Ancora oggi ci sentiamo, siamo rimasti in buoni rapporti. Era incredibile cosa riusciva a fare con il pallone. Avevo già visto le sue giocate da avversario, ma davvero allenarsi con lui era ancora diverso perché ti lasciava a bocca aperta”.

Guardando al presente, il brasiliano vede ancora davanti la Juventus. “In questo momento è favorita. Pirlo è un signore del calcio e sa come gestire questa conoscenza, anche se non ha mai allenato prima. Sulla carta è ancora più forte. Magari partirà a scoppio ritardato, ma, mano a mano che si andrà avanti con le partite, sarà competitiva. Inter e Atalanta saranno le rivali più pericolose. Mi aspetto grandi cose anche Lazio e Napoli, che saranno con le prime”.

Sezione: News / Data: Ven 18 settembre 2020 alle 13:30
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print