Ashley Young non sarà convocato per la partita di domani al Via del Mare contro il Lecce, ma potrebbe esserci già contro il Cagliari. A dirlo è Antonio Conte in conferenza che spiega il motivo della scelta di puntare sull'ex capitano del Manchester United, nonostante la matura età: "Stiamo parlando di un giocatore super esperto. Ha 34 anni, ha avuto un suo percorso importante. Nello United giocava a volte a sinistra e a volte a destra. E' un giocatore duttile. Nasce ala e diventa terzino, tante volte ha fatto il quinto. Noi abbiamo bisogno di giocatori affidabili, che possano completare la rosa e creare meno ansia e stress se c'è qualche infortunio o se qualcuno non recupera". Il leccese, come da copione, attribuisce grande importanza agli esterni ponendo grande fiducia nel nuovo numero 15 nerazzurro nonostante la provenienza dalla Premier, campionato sostanzialmente diverso di quello italiano ma che non desta preoccupazioni all'allenatore interista che in questi otto mesi ha dato un'anima piuttosto british alla Beneamata. "Visto il ruolo le difficoltà saranno praticamente nulle. Nella mia idea è forse il ruolo più semplice. Lui ha caratteristiche e ha esperienza. Viene qui con grande entusiasmo. Più che altro, visto che non giocava tanto allo United, il problema è portarlo alla giusta condizione. Ma il ragazzo c'è, ha entusiasmo e voglia e questa è la cosa più importante".

Sezione: News / Data: Sab 18 Gennaio 2020 alle 22:05
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print