Pensiero opposto per Lilian Thuram, rispetto a quello della maggior parte del mondo bianconero, riguardo l'arrivo di Antonio Conte sulla panchina dell'Inter: "Non l'avevo visto come tradimento. Io credo sia stato un grande giocatore della Juve, un grande allenatore, però ormai il suo mestiere è l'allenatore. Ha fatto l'allenatore al Chelsea e ha vinto con il Chelsea e credo che le persone che amano il calcio debbano essere felici del ritorno di Antonio in Italia, perché è un grande allenatore. Non credo si possa dire tradimento, altrimenti farebbe l'allenatore solo alla Juve. Se alleni un'altra squadra non dimentichi le cose che hai fatto alla Juve e non è che siccome alleni l'Inter non ami la Juve. E' il suo mestiere" ha detto il francese in occasione della presentazione del libro "Vorrei e non vorrei. Perché è così difficile scegliere ciò che è meglio per noi", scritto dalla psicoterapeuta e saggista Gianna Schelotto.

Sezione: News / Data: Lun 03 giugno 2019 alle 17:32 / Fonte: tuttojuve.com
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
vedi letture
Print