I leader del calcio europeo sono vicini ad un accordo per ampliare la Champions League: lo riporta il quotidiano britannico The Times, secondo il quale il nuovo format dovrebbe entrare in vigore a partire dalla stagione 2024, seppur l’accordo definitivo debba essere ancora trovato. Sul tavolo c’è la ristrutturazione della fase a gironi o l’aggiunta di una nuova fase. L’idea di portare da 13 a 17 il massimo numero di gare, aggiunge il Times, soddisferebbe la richiesta dell’Eca di aumentare il numero di partite, seppur senza un impatto pesante come l’iniziale richiesta dell’Associazione dei club europei di aumentare di 10 gare la durata della competizione.

Tra le ipotesi allo studio per quanto riguarda il format è quello di avere otto gruppi da sei squadre, invece degli alttuali otto gruppi da quattro squadre ciascuno. L’altra idea è quella di reintrodurre una seconda fase a gironi, in cui gli otto club che raggiungono i quarti di finale vengano suddivisi in due gironi, dai quali uscirebbero le prime quattro classificate che giocherebbero così le finali.

Sezione: News / Data: Gio 16 gennaio 2020 alle 17:40 / Fonte: Calcioefinanza.it
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print