Sedicesima finale di Champions League nella storia per il Real Madrid, che al Bernabeu si fa bastare il 2-2 contro il Bayern Monaco e stacca il biglietto per Kiev, dove si giocherà la possibilità di alzare al cielo la Coppa dalla grandi orecchie per la terza volta di fila. I blancos di Zidane, forti del 2-1 dell'Allianz Arena, passano subito in svantaggio al 4' incassando il gol lampo di Kimmich, per poi pareggiare e rimettere la testa avanti con Benzema, autore di una doppietta (11' e 46'). Il gol dell'ex James Rodriguez arrivato due giri di orologio dopo l'ora di gioco contribuisce a rendere agonico il finale per il pubblico madridista che al triplice fischio dell'arbitro Cakir può liberare l'urlo di gioia. In attesa di conoscere l'avversario dell'ultimo atto della Coppa che uscirà domani sera dalla semifinale dell'Olimpico tra Roma e Liverpool. 

Sezione: News / Data: Mar 01 maggio 2018 alle 22:51
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print