Da Federico Chiesa ad Antonio Conte. La sfida tra Inter e Juventus si sposta dal campo alla panchina, come evidenzia l'espero di mercato Niccolò Ceccarini, che parla così del possibile futuro dell'ex ct della Nazionale nell'editoriale scritto per TMW: "È vero che resta una primissima scelta per l’Inter, ma per convincerlo definitivamente il club nerazzurro ha bisogno di costruire una squadra ancora più forte. Perché se l’obiettivo è lottare per lo scudetto servono importanti investimenti. La Juventus da questo punto di vista può offrirgli più garanzie. L’affare Ronaldo è solo l’ultimo esempio. Resiste però anche la candidatura di Deschamps. In attacco potrebbero esserci partenze illustri. L’attenzione è tutta su Dybala. In caso di un’offerta davvero alta anziché rifiutare stavolta la Juventus potrebbe fare valutazioni diverse. Il Bayern in questo momento sembra la squadra più determinata ma attenzione anche alla strada che porta a Liverpool. A Klopp Dybala piace e magari sul tavolo della trattativa potrebbe entrare Salah. Al momento è poco più di un’idea ma non da sottovalutare. In realtà il vero obiettivo là davanti è Chiesa, che ha un contratto con la Fiorentina fino al 2022. La valutazione è intorno ai 100 milioni ma se dovesse partire Dybala e uscire anche Douglas Costa per la Juventus non sarebbe così problematico presentare un’offerta allettante alla società viola. Anche l’Inter non molla di un centimetro. Tutti stravendono per Federico. Le possibili cessioni di Icardi e Perisic potrebbero far entrare nelle casse i milioni di euro necessari per far vacillare la Fiorentina. Insomma il duello è appena cominciato anche se la Juventus conserva un piccolo margine di vantaggio". 

VIDEO - HANDANOVIC STUZZICATO: "SE CAPIAMO SPALLETTI? DOPO DUE ANNI..."

Sezione: News / Data: Sab 20 Aprile 2019 alle 14:45
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print