"Ricordo tutto della mia prima volta a San Siro. Primavera ‘95, Inter-Cagliari 1-2: Sosa, Dely Valdes e autogol di Paganin. Ricordo il viaggio da Tortona con mio padre, per l’emozione rimasi muto come un pesce, per me era come andare a Gardaland, anzi meglio. Tutto mi sembrava gigantesco, oggi San Siro lo sento un po’ casa mia". Alessandro Cattelan, presentatore di Sky, racconta così alla Gazzetta dello Sport la sua passione per l'Inter.

"Abbiamo vinto tutto e perso tutto, la noia non ci va bene. La rimonta di domenica è stata emozionante. Mazzarri sì o Mazzarri no? Dico: Mazzarri X". Ma l’X Factor chi ce l’ha? "Kovacic, Icardi, Juan Jesus. Abbiamo buoni giovani, mi convincono anche Dodò e Osvaldo. Non siamo scarsotti come gli anni scorsi, siamo da terzo posto e non mi so spiegare una partenza così faticosa". L’incontro più importante a Milano? "Pochi giorni fa al campo di calcetto: c’era Javier Zanetti". 

Sezione: News / Data: Mer 22 ottobre 2014 alle 11:21 / Fonte: Gazzetta dello Sport - Milano
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print